Atto Costitutivo del Comitato
Art.1 - NATURA DEL COMITATO

Il Comitato per la Viabilità della Tiburtina è un'espressione democratica di cittadini, Associazioni, Comitati di Quartiere, Aziende ed in generale di quanti hanno interesse a migliorare la Viabilità della consolare Tiburtina Valeria e delle strade limitrofe, dentro e fuori il G.R.A.

Art.2 - COMPITI DEL COMITATO

a) Evidenziare e dibattere il problema del traffico sulla Tiburtina Valeria e strade limitrofe con gli organi del Comune di Roma, della Circoscrizioni V^, dei Comuni confinanti in particolare quelli di Guidonia Montecelio e di Tivoli, della Provincia di Roma e della Regione Lazio.

b) Informare i cittadini sull'evoluzione delle iniziative di volta in volta prese e dei risultati ottenuti attraverso gli strumenti ritenuti più opportuni.

c) Conoscere, analizzare e valutare l'entità dei problemi, nonché eventuali danni diretti ed indiretti, dei singoli cittadini, delle Aziende, delle Associazioni e degli Enti Pubblici e Privati derivanti dal traffico sulla Tiburtina e strade limitrofe.

d) Dare assistenza a quanti intendono rivalersi nei confronti dei Comuni di Roma, Guidonia e Tivoli, della Provincia e della Regione Lazio per danni subiti in relazione al traffico della Tiburtina. Promuovere azioni dirette ed indirette nei confronti di Amministratori, Progettisti e Dirigenti Tecnici che, per loro imperizia, avranno causato, attraverso i risarcimenti richiesti dai cittadini, un danno all'erario.

e) Promuovere indagini dirette, o ricorrendo alla Magistratura, per individuare le responsabilità delle Giunte Comunali, Provinciali, Regionali nonché dei rispettivi Dirigenti Tecnici per aver rilasciato negli ultimi anni sul territorio ad Est del Comune di Roma Concessioni ed Autorizzazioni Edilizie Residenziali, Commerciali e Industriali senza che fossero previste contestualmente adeguate infrastrutture necessarie per la viabilità già molto precaria da e per Roma.

f) Impedire, con gli strumenti democratici e legislativi a disposizione, il rilascio di nuove Concessioni ed Autorizzazioni nell'area della Tiburtina all'esterno del G.R.A. Ottenere, anche ricorrendo alla Magistratura, la sospensione dei lavori per tutte le Concessioni in corso nel Comune di Roma ed ogni altra opera edilizia in corso nei Comuni di Guidonia e Tivoli finché non verrà risolto il problema della mobilità sull'asse tiburtino.

g) Promuovere studi e analisi sulla viabilità con lo scopo di monitorare la situazione del traffico, anche dopo l'attuazione di eventuali interventi correttivi ritenuti insufficienti.

h) Promuovere e organizzare manifestazioni democratiche di protesta dei cittadini.

Art.3 - COMPOSIZIONE DEL COMITATO

Organi del Comitato sono: - Il Comitato degli aderenti. - Il Direttivo - L'Assemblea dei cittadini

Art.4 - COSTITUZIONE

Fanno parte del Comitato i cittadini che ne sono promotori e che sono presenti nella seduta d'insediamento. Successivamente possono aderire al Comitato solo i rappresentanti di Aziende, Associazioni, Comitati di Quartiere ed altri Enti che ne faranno richiesta.

Art.5 - IL DIRETTIVO

L'organo rappresentante del Comitato è il Direttivo che viene eletto in occasione della prima seduta dai membri del Comitato. Il Direttivo è composto da 10 membri. Il Direttivo ha funzione di rappresentanza, e pertanto sottopone per l'approvazione al Comitato ogni sua decisione o iniziativa. I membri del Direttivo possono riunirsi su richiesta di uno di essi per fare il punto della situazione o programmare nuove iniziative da sottoporre all'approvazione del Comitato. In ogni riunione i membri del Direttivo delegheranno uno di loro nella veste di Coordinatore ed uno in quella di Segretario.

Art.6 - DURATA

Il Comitato resta in carica finché non verrà realizzato il prolungamento della metropolitana B da Rebibbia fino al C.A.R. e finché non verranno realizzate le infrastrutture previste a servizio dei nuovi insediamenti di Edilizia Residenziale, Commerciale ed Industriale in corso. In ogni caso la durata del Comitato è condizionata dal traffico che verrà ritenuto normale quando i tempi di spostamento medio nei percorsi indicati sulla scheda di monitoraggio tra i due asterischi non saranno simili a quelli medi registrati negli altri percorsi.
li altri percorsi.